Come esportare una singola cartella di segnalibri da qualsiasi browser

Tutti i browser hanno una funzione di esportazione ordinata per i segnalibri. Puoi esportare i segnalibri salvati in un file HTML o XML dal tuo browser. Puoi importare il file in qualsiasi browser. Per quanto riguarda i segnalibri, i browser tendono a giocare bene l'uno con l'altro. I browser hanno gestori di segnalibri ragionevolmente ben attrezzati, per la maggior parte. Se nel gestore dei segnalibri di un browser manca una funzione, è probabile che un'estensione o un componente aggiuntivo lo compensi. Questo è vero nella maggior parte dei casi, ma ci saranno delle eccezioni. Ad esempio, non puoi esportare una singola cartella di segnalibri. Devi esportarli tutti o niente. Allo stesso modo, puoi importare solo tutti i segnalibri salvati in un file HTML o XML e non solo selezionarne alcuni. Non esiste alcuna estensione o componente aggiuntivo che colmi questa lacuna, quindi dobbiamo utilizzare una soluzione alternativa. Ecco cosa devi fare.

Questo piccolo lavoro per esportare una singola cartella di segnalibri funziona in tutti i browser che dispongono di una funzione di esportazione dei segnalibri. È più facile da usare in Chrome, ma la buona notizia è che funziona anche tra i browser. Ad esempio, puoi esportare una singola cartella dei segnalibri da Firefox a Chrome.



Seleziona browser primari e secondari

Ai fini di questa soluzione abbiamo utilizzato Chrome e Firefox. Chrome è il browser principale con una vasta libreria di segnalibri. Firefox è il browser secondario che verrà utilizzato come strumento di esportazione. Nel browser secondario non dovrebbero essere salvati segnalibri. Non dovrebbe essere uno che usi mai. In alternativa, puoi creare un nuovo profilo utente in Chrome e utilizzarlo come browser secondario.

Copia la cartella dei segnalibri nel browser secondario

Apri il gestore dei segnalibri di Chrome tramite la scorciatoia da tastiera Ctrl+Maiusc+O. Seleziona la cartella dei segnalibri che desideri esportare. Quando si seleziona la cartella, tutti i collegamenti salvati in essa vengono elencati nel riquadro di destra. Selezionali tutti e fai clic con il pulsante destro del mouse su un collegamento. Seleziona 'Copia' dal menu contestuale.

Apri il browser secondario e apri il suo gestore dei segnalibri. Crea una nuova cartella nel gestore dei segnalibri. Denominalo come la cartella nel tuo browser principale. Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella e seleziona 'Incolla' dal menu contestuale.

Le favicon dei link che incolli possono apparire o meno quando incolli i link. Per risolvere questo problema, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella e apri tutti i collegamenti nel browser. Non devi aspettare che le pagine finiscano di caricarsi. Attendi abbastanza a lungo che appaia la favicon dei siti web e puoi chiudere le schede.

Esporta una singola cartella di segnalibri

Il tuo browser secondario ora avrà tutti i segnalibri che desideri esportare. Vai avanti e utilizza la funzione di esportazione per salvare i segnalibri in un file HTML o XML.

Ordinamento attraverso il disordine

Ora puoi importare anche il file HTML in cui hai esportato i segnalibri. Ancora una volta, il tuo browser avrà uno strumento integrato per l'importazione dei segnalibri. L'unico problema che dovrai affrontare è trovare la cartella che desideri esportare.

Su Firefox, la cartella dei segnalibri che hai esportato si troverà in Tutti i segnalibri>Menu Segnalibri>Altri segnalibri.

Su Chrome, la cartella dei segnalibri che hai importato si trova nella barra dei segnalibri>Importati>Altri segnalibri.

È possibile eliminare i segnalibri extra esportati. È quindi possibile trascinare e rilasciare la cartella di cui si ha bisogno in una posizione diversa nella libreria dei segnalibri.

Limitazioni

Non pretenderemo che questa sia una soluzione perfetta. Come con tutte le soluzioni alternative, anche questa ha i suoi limiti. Il limite principale è che il titolo e/o le descrizioni della pagina non vengono copiati tra i browser. Per questo stesso motivo, non vengono salvati nel file HTML. Per risolvere questo problema, devi ricorrere a un'altra lunga soluzione. Apri ogni collegamento, rimuovilo come segnalibro e aggiungilo di nuovo nel tuo browser secondario. È un'attività estremamente ripetitiva che peggiora se una cartella contiene molti collegamenti salvati. Detto questo, alla fine ottieni i tuoi link. Dovrebbe davvero esserci un modo più semplice per farlo.

Ricevi suggerimenti giornalieri nella tua casella di posta Iscriviti alla newsletter 35.000+ altri lettori
Come risolvere Epic Games Launcher non funzionante Articolo Precedente

Come risolvere Epic Games Launcher non funzionante

Come fare una tintura verde in Minecraft Per Saperne Di Più

Come fare una tintura verde in Minecraft